Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Dibattito emotivo: la Migros riempirà presto i suoi scaffali di birra e liquori? – Notizia

Contenuti

I sostenitori dicono che Migros ha abbandonato il divieto di alcol molto tempo fa, con l’acquisto di una tavola calda. Questo lascia freddi gli avversari.

La decisione verrà presa sabato. I delegati della cooperativa Migros votano quindi se Migros debba vendere alcolici in futuro.

Mario Bonorand non pensa che sia una buona idea. Conosce bene la Migros, un tempo era il direttore finanziario, gestiva la catena di negozi Globus ed era presidente dell’azienda Denner. Alcol sullo scaffale di Migros? “Sarebbe una contraddizione”, dice Bonorand. Tanto più che Migros continua a comunicare con il mondo esterno quanto sia importante la salute della popolazione – e lo sottolinea con le sue offerte di fitness e alimentazione salutari.

La Migros stava mangiando.

Bonorand cita anche ragioni economiche che parlano contro il vino e la birra sullo scaffale Migros. “Sono convinto che questo farebbe crollare il tuo negatore, tua figlia.” Inoltre, i negozi Denner vengono spesso affittati negli immobili Migros.

Altri critici indicano il fondatore di Migros Gottlieb Duttweiler: se Migros vendesse alcolici, sarebbe un tradimento di Duttweiler.

Cosa significa questo per gli alcolisti?


Apri il petto
Chiudi la scatola

La Croce Blu, che sostiene gli alcolisti nella lotta contro la loro dipendenza, parla di “pericoli devastanti per chi è a rischio”, se Migros vendesse alcolici in futuro. La disponibilità limitata riduce il consumo e quindi il rischio di consumo malsano o addirittura dannoso di alcol, ha scritto l’organizzazione in una nota. L’impatto positivo dell’esenzione dalle vendite offerta dal fondatore di Migros Gottlieb Dettweiler è chiaro. E: “La variegata esperienza della Croce Blu conferma che è particolarmente importante per le persone a rischio di un consumo eccessivo di alcol non essere tentati dalla spesa quotidiana”.

READ  Il governo degli Stati Uniti vuole impedire a Nvidia di rilevare Chipdesigner Arm

Un argomento debole, ritiene Stéphane Michel, professore di marketing all’Istituto per lo sviluppo manageriale (IMD) di Losanna. “Chi convochi subito Gottlieb Duttweiler dovrà farsi avanti domani per vietare gli alcolici ovunque, in altre parole: bisognerebbe rinunciare a Denner e non vendere alcolici attraverso altri canali Migros, come Internet o da Migrolino”.

Forse vino e birra disponibili solo in alcune zone

Anche se la maggior parte dei delegati della Coop Migros si pronunciasse a favore della vendita di alcolici sabato, sarebbe passato ancora più di un anno prima che fosse così lontano nelle prime filiali.

Nella fase successiva, la maggioranza dei dipartimenti e dei consigli delle cooperative delle 10 cooperative regionali Migros dovrà pronunciarsi a favore dell’innovazione.

Le cooperative che hanno votato a favore della modifica dello statuto devono quindi votare.

In effetti, l’alcol arriverà sugli scaffali non prima del 2023 – e solo nelle filiali di quelle cooperative regionali i cui membri parlano a favore della revoca del divieto di vendita di alcol con una maggioranza di due terzi. Quindi è possibile che in futuro le filiali della Cooperativa di Lucerna vendano vino, ma le filiali della Cooperativa della Svizzera orientale non lo faranno.