Settembre 19, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Corona virus: i ricercatori scoprono spesso varianti mutate

Una nuova ondata di coronavirus potrebbe essere pericolosa anche per chi è stato vaccinato e per chi è guarito. Perché è molto diverso dal tipo originale.

Le basi in breve

  • C.1.2, una nuova mutazione nel coronavirus, preoccupa i ricercatori.
  • Perché è mutato più di tutte le altre varianti ed è in rapida evoluzione.
  • Può bypassare la protezione vaccinale e gli anticorpi naturali.

Beta, Delta, Lambda – Corona Virus Ha già dei mutanti comuni. La nuova variante modificata del tipo beta C.1 ora può essere pericolosa. Questo va da un post precedente studio apparso.

Perché il mutante C.1.2, che, come la beta, si dice provenga dal Sud Africa, sta mutando Quasi il doppio della velocità come altri. Inoltre, secondo i ricercatori sudafricani, la variante del tipo originale è stata rimossa da Wuhan più di tutte le altre mutazioni.

Inoltre, la nuova variante deve essere più contagiosa. Potrebbe anche essere un file C.1.2 Evitare la protezione dalla vaccinazione e dagli anticorpi naturali Potevo. Secondo i ricercatori, anche chi è stato infettato dalla variante beta del coronavirus non sarà al sicuro.

Secondo uno dei ricercatori, la colpa è della combinazione di diverse mutazioni. Gran parte della probabilità di trasmissione, della gravità della malattia e dell’efficacia della vaccinazione e degli anticorpi rimane poco chiara. Quindi bisogna stare attenti, quindi ricercatore.

Sei preoccupato per il nuovo boom?

La variante C.1.2 è stata scoperta in Sudafrica a maggio. Ora sono stati rilevati casi anche in Svizzera, Inghilterra e Cina. Pertanto, C.1.2 si diffonde in modo simile alle varianti beta e delta.

Maggiori informazioni su questo argomento:

Studio sul virus corona


READ  Talebani: "La guerra in Afghanistan è finita"