Settembre 24, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Corona virus debellabile? I ricercatori vedono i prerequisiti per questo

combattere l’epidemia
Corona virus debellabile? I ricercatori vedono i prerequisiti per questo

Impiegato della clinica estrae il vaccino Covid-19 di Biontech/Pfizer in una siringa per vaccinazione. Gli esperti dicono che debellare il coronavirus è possibile.

© Sven Hoppe / DPA

Dopotutto si può eliminare il coronavirus? In ogni caso, i ricercatori ritengono che ciò sia possibile. I prerequisiti per questo sono presenti, scrivono in un commento su una rivista medica. Ma ci sono sfide.

Molte persone, inclusi esperti e politici, sono giunti alla conclusione che dobbiamo imparare a convivere con il coronavirus e che il virus non se ne andrà più. Secondo gli esperti, il coronavirus sarà endemico.

Ma ci sono ricercatori che credono che possiamo sbarazzarci completamente del coronavirus. In un commento sulla rivista rivista medica britannica Gli studiosi Nick Wilson, Osman D. Mansour, Matthew J. Boyd, Amanda Kvalsvig e Michael J. Baker definiscono sradicabili le condizioni che parlano di coronavirus. Guardi altre malattie come il vaiolo o la poliomielite.

I ricercatori hanno paragonato il Covid-19 alla poliomielite e al vaiolo

“I vaccini hanno eliminato il vaiolo, la peste bovina (una malattia animale) e due dei tre sierotipi di poliovirus in tutto il mondo”, hanno scritto i ricercatori. Possono essere eliminate anche altre malattie come morbillo, parotite e rosolia.

Si può debellare anche il Covid-19? Sì, dicono i ricercatori. Questo è parzialmente possibile senza vaccinazioni. Le misure includono i controlli alle frontiere, il mantenimento delle distanze, l’uso di mascherine, i test e la ricerca dei contatti. Il commento cita come esempi Cina, Hong Kong, Nuova Zelanda e Islanda. Anche in questi paesi sono stati ripetutamente registrati focolai della malattia.

Per fare un confronto tra vaiolo, polio e Covid-19, il commento prende in considerazione fattori tecnici che favoriscono l’eliminazione delle malattie prevenibili con il vaccino. A questo elenco, gli scienziati hanno aggiunto ulteriori fattori tecnici, socio-politici ed economici che potrebbero favorire l’estinzione.

L’eradicazione è possibile, ma ci sono sfide

“Sebbene la nostra analisi rappresenti una prestazione preliminare con varie componenti soggettive, sembra riportare la possibilità di eradicare Covid-19 nell’ambito delle possibilità, in particolare in termini di fattibilità tecnica”. Pertanto, sradicare la corona è più difficile dell’eradicazione del vaiolo, ma è più facile della poliomielite.

Tuttavia, secondo gli scienziati, ci sono alcuni problemi. Nel caso del coronavirus, queste sono le diverse varianti e la scarsa diffusione dei vaccini rispetto alla poliomielite e al vaiolo. “Tuttavia, ovviamente, ci sono limiti all’evoluzione virale, quindi possiamo aspettarci che il virus raggiunga il picco e che ad un certo punto vengano sviluppati nuovi vaccini”.

Altre sfide saranno gli alti costi iniziali dell’immunizzazione, la modernizzazione dei sistemi sanitari e il raggiungimento della necessaria cooperazione internazionale di fronte al “nazionalismo dei vaccini”, che significa la distribuzione ineguale dei vaccini tra paesi poveri e paesi ricchi. Anche il rischio di lesioni agli animali è una sfida, sebbene minore.

Un uomo con una polo rossa e una FFP bianca"Una maschera passa molto velocemente al Corona Testing Center di BER

Eradicazione della poliomielite e del vaiolo attraverso campagne di vaccinazione

D’altra parte, secondo i ricercatori, c’è “nella maggior parte del mondo un interesse globale senza precedenti per il controllo delle malattie e enormi investimenti nella vaccinazione contro la pandemia”. La modernizzazione dei sistemi sanitari per rendere più facile l’eradicazione del Covid-19 può anche aiutare a combattere altre malattie.

Infine, gli autori del commento scrivono che è necessaria una revisione più formale da parte di esperti della fattibilità e dell’opportunità di provare a sradicare Covid-19 da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) o di altre agenzie.

L’eradicazione del vaiolo umano nella sua forma selvatica è stata osservata dal 1979. Ciò è stato possibile perché gli esseri umani sono l’unico ospite naturale e c’è stata una massiccia campagna di vaccinazione globale da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità. In Germania, la vaccinazione era obbligatoria fino alla metà degli anni ’70. Il vaiolo umano è altamente contagioso e pericoloso per la vita. Circa il 30% dei pazienti è morto a causa dell’infezione.

I virus della poliomielite si sono diffusi in tutto il mondo per molto tempo. E poiché i bambini lo hanno contratto in tenera età, è sorto il termine “polio”. Nel 1988 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avviato una campagna per vaccinare ed eradicare la poliomielite. “Ad oggi, le campagne di vaccinazione hanno salvato 19 milioni di persone dalla paralisi e 1,5 milioni di persone dalla morte per poliomielite. Il numero di casi di polio in tutto il mondo è diminuito del 99,9% rispetto agli anni ’80”, afferma il rapporto. Istituto Robert Koch. La regione del Medio Oriente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità non è ancora considerata libera dalla polio.

rigonfiamento: rivista medica britannicae Istituto Robert Koche Ufficio sanitario statale della Bassa Sassonia

rw

READ  Non c'è esplosione a causa di eventi di massa - lo studio britannico offre speranza