Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Corona in Baviera: gli studenti di medicina devono aiutare – Bavaria

Per la mancanza di vaccini: sembra che molti sassoni siano vaccinati in Baviera

Lunedì 29 novembre alle 11:19: L’aumento della miseria in Sassonia fa fiorire il turismo vaccinale in Baviera nel Vogtland. Non ci sono statistiche, ma si può vedere che sempre più persone stanno attraversando il confine per farsi vaccinare, ha detto lunedì a dpa Stephanie Schultz, portavoce del vicino distretto di Hof. “Non licenziamo nessuno perché dipende da chi viene vaccinato”.

Mentre coloro che sono disposti a vaccinare in Sassonia spesso aspettano ore al freddo davanti ai centri di vaccinazione e molti vengono espulsi per mancanza di capacità, i turisti vaccinati segnalano brevi tempi di attesa oltre confine. Alcuni di loro hanno fatto un’ora di macchina lo scorso fine settimana.

Ad esempio, la domenica dalle 8:00 alle 20:00, coloro che desiderano essere vaccinati possono ritirare l’iniezione presso l’Hofer Freiheitshalle. Solo in quel giorno, ha detto Schulz, più di 2.000 persone sono state vaccinate. Anche il giorno prima c’erano circa 1.700 persone. Non è necessario un appuntamento per questo aggiornamento. Nel distretto di Hof, oltre al centro vaccinale di Helmbrechts, coloro che desiderano essere vaccinati durante le campagne possono essere vaccinati anche in altri luoghi; Le vaccinazioni a Freiheitshalle sono solo una di queste. I seguenti spettacoli di vaccinazione sono previsti lì mercoledì pomeriggio e nel fine settimana.

Il capo del gruppo parlamentare FW Mehring chiede regole di quarantena più severe per le persone vaccinate

Lunedì 29 novembre, 9:14: Nella lotta contro la violenta quarta ondata di Corona, il direttore parlamentare del Partito degli elettori liberali nel parlamento statale, Fabian Mering, ha chiesto urgentemente di inasprire le regole di quarantena per le persone vaccinate. Poiché le persone vaccinate possono trasmettere il virus inosservate, anche le persone in contatto con i pazienti vaccinati dovranno isolarsi e testarsi, ha detto Meiring lunedì all’agenzia di stampa tedesca a Monaco di Baviera. Ha citato come esempi i compagni di vita degli infetti o i genitori dei bambini contagiati dal virus Corona. Mering ha anche criticato: “Che queste persone siano attualmente in vacanza o debbano temere un taglio dello stipendio se rimangono a casa per essere al sicuro è assurdo”.

READ  22 milioni di bambini non hanno ricevuto una vaccinazione di base contro il morbillo nel 2020

In effetti, esiste ancora un’eccezione all’obbligo di mettere in quarantena le persone che sono state completamente vaccinate, a meno che non mostrino loro stessi i sintomi tipici della corona. Nulla è cambiato riguardo a questa eccezione nelle ultime settimane, anche se c’è un numero crescente di persone vaccinate e altre che infettano inosservate, ad esempio perché la seconda vaccinazione è avvenuta molto tempo fa.

I ministri chiedono aiuto agli studenti di medicina

Lunedì 29 novembre, 7:34: I discendenti medici della Baviera devono aiutare attivamente nella lotta contro la pandemia di Corona. Il ministro della salute Klaus Holczyk e il ministro della scienza Bernd Siebler (entrambi della California State University) hanno pubblicato domenica un appello simile con i direttori medici delle cliniche universitarie bavaresi di Ratisbona, Monaco, Erlangen, Würzburg e Augusta. “Partecipa e aiuta! Ogni aiuto è necessario”, ha detto Sibler agli studenti di medicina.

Possono essere utilizzati, ad esempio, per consigli sulle hotline di immunizzazione o presso i centri di vaccinazione, ma anche per la cura. “Dal laboratorio al supporto infermieristico al lavoro nel centro di vaccinazione o nell’amministrazione: gli usi potenziali sono diversi”, ha affermato Holetschek.

Il valore degli infortuni in Baviera è in calo, ma è ancora ad un livello alto

Lunedì 29 novembre, 7:47: Il tasso di infezione da corona è nuovamente diminuito leggermente in Baviera. Lunedì il Robert Koch Institute (RKI) ha mostrato un valore di 627,6 per il Free State. Il giorno precedente era 632.2. Tuttavia, nei fine settimana, potrebbero verificarsi ritardi nella comunicazione dei numeri dagli stati federali. Secondo l’RKI, le autorità sanitarie bavaresi hanno segnalato 7.179 nuove infezioni e 29 decessi in relazione a Corona in 24 ore. Sono 1.057 i pazienti Covid attualmente in terapia intensiva, come evidenziato dal Registro Divi Terapia Intensiva.

READ  "L'irresistibile fascino della gravità" di Luciano Rizzola

Freyung-Grafenau ha ancora la più alta prevalenza del Free State – con 1.373,2, seguita da Rosenheim (1.357,6) e Rottal-Inn (1209.4). Un totale di sei distretti e la città di Rosenheim è al di sopra della soglia dei 1000.

Un altro caso sospetto di una variante del virus omicron

Domenica 28 novembre, 18:30: Un altro caso sospetto della nuova variante Omikron del coronavirus è stato rilevato in Baviera. L’Ufficio governativo per la salute e la sicurezza alimentare ha annunciato, domenica, che il passeggero è arrivato a Monaco con un volo dal Sudafrica venerdì ed è risultato positivo al virus Corona. Una portavoce ha affermato che la storia del viaggio con uno speciale test PCR (VOC-PCR) del Max von Pettenkofer Institute, che prende di mira mutazioni specifiche, ha sollevato un alto livello di sospetto che si trattasse di un caso del nuovo tipo.

Secondo il capo dell’Istituto Max von Pettenkofer, questo metodo consente una prova “non ambigua” della variante Omikron. La conferma definitiva della sequenza del genoma è ancora in attesa e, secondo LGL, dovrebbe essere disponibile a breve. Isolati la persona interessata e un altro passeggero risultato positivo. Sabato, l’Istituto Max von Pettenkofer aveva già rilevato la nuova variante di Omikron in due rimpatriati dal Sudafrica, cosa che le autorità ritenevano preoccupante. Anche qui la sequenza del genoma è ancora attesa.

I malati critici della Baviera sbarcati ad Amburgo

Domenica 28 novembre alle 16:11: Un aereo privato della Bundeswehr Airbus ha trasportato domenica cinque pazienti infetti dal coronavirus dall’aeroporto di Monaco ad Amburgo. La macchina è atterrata nella città anseatica nel pomeriggio. I pazienti in terapia intensiva dell’Alta Baviera e della Svevia saranno trasferiti nello Schleswig-Holstein, dove continueranno a ricevere cure mediche intensive nell’ospedale, ha affermato una portavoce del ministero degli Interni bavarese.

READ  Evento Omikron Superspreader: festa di compleanno di 60 anni

Affari di Natale: Corona frustra il conto dei rivenditori

Domenica 28 novembre alle 15:39: Dopo il primo fine settimana dell’Avvento, il commercio al dettaglio bavarese ha mostrato risultati contrastanti. “Alcune persone hanno davvero una chiusura in testa”, ha detto domenica il portavoce della Trade Squad Bernd Ullmann. Nel centro della città, in questo momento ci sono circa il 20-30 percento in meno di persone che escono rispetto al solito. Rispetto al 2019, cioè prima di Corona, il bilancio del primo weekend di Avvento è stato molto peggiore, ma leggermente migliore rispetto al 2020. Quest’anno, ha spiegato Uhlmann, i clienti si sono recati per lo più nei negozi appositamente per acquistare qualcosa.

D’altra parte, quest’anno è probabile che le vetrine natalizie vengano annullate – è anche collegato ai mercatini di Natale annullati, motivo per cui non c’è davvero buon umore. “Lo shopping natalizio include anche il vino nel mezzo.” A differenza di altri stati federali, i clienti nei negozi in Baviera devono indossare solo una maschera. Anche nelle aree ad alta prevalenza, il commercio rimane aperto. Tuttavia, molte persone sono rimaste in casa per paura del contagio o pensavano che i negozi fossero chiusi, ha detto Ullmann.

Dopo il primo fine settimana di Avvento, il settore della vendita al dettaglio non può più aspettarsi di raggiungere le vendite record previste di 14,2 miliardi di euro nel business natalizio. “Corona sta dando una grande spinta per noi”, ha detto Ullmann. Ma il retail online è il motore della crescita. Con il peggioramento della situazione Corona, ci saranno maggiori ritardi nell’acquisto facendo clic online.