Settembre 21, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Continuano gli incendi in Italia: le temperature scendono dopo un’ondata di caldo

Soprattutto nell’isola di Sicilia e in Calabria, sulla terraferma italiana, i vigili del fuoco hanno annunciato su Twitter di essersi diffusi a macchia d’olio e incendi. A partire dal 22 agosto, sezioni provenienti da altre parti d’Italia continueranno a sostenere la lotta agli incendi nelle due regioni più colpite, ha affermato da Roma la Commissione della Protezione Civile.

In termini di temperatura, è probabile che l’Italia sia ormai sfuggita all’ondata di caldo. Il ministero della Salute ha ridotto il livello di allerta per il caldo in tutto il Paese per i prossimi due giorni. Le previsioni meteorologiche ufficiali dell’Aeronautica militare prevedono basse temperature fino a 30 gradi Celsius su gran parte dell’Italia. Il rischio di incendi è alto, soprattutto in Sicilia, a causa della siccità. Martedì la protezione civile ha classificato l’intera isola, tranne una provincia, come massima allerta.

Secondo i propri dati, da metà giugno i vigili del fuoco hanno contato decine di migliaia di incendi di impianti in tutta Italia. In Sicilia e Puglia, sulla costa adriatica, si dice che fossero oltre 10.000. Calabria e Lazio seguirono la localizzazione della capitale Roma.

Il sud è in attesa della pioggia, alleviando così la situazione, con forti piogge che tornano a cadere al nord. La Protezione civile in Alto Adige ha avvertito di temporali fino a lunedì prossimo. In serata i vigili del fuoco hanno annunciato di essere già partiti per alcune missioni meteorologiche. Tra l’altro ci sono stati allagamenti e ingorghi.

READ  I vigili del fuoco controllano la situazione in Sicilia