Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Commercio digitale: gli NFT occuperanno presto Hollywood? – cultura

Contenuti

Gli NFT stanno capovolgendo il mercato dell’arte. Ora si stanno facendo strada nell’industria cinematografica e stanno causando problemi a Quentin Tarantino.

Gli NFT sono stati il ​​ronzio nel mercato dell’arte per un po’ di tempo. NFT sta per Non-Fungible Token, un oggetto insostituibile e protetto digitalmente.

Gli accordi discografici per l’arte digitale hanno superato i successi delle aste con i classici modernisti nella cronaca dei media. Grandi opere d’arte sono attualmente in corso nello spazio digitale. La casa d’aste Sotheby’s opera anche con valuta digitale quando vende arte digitale e i pagamenti possono essere effettuati utilizzando Bitcoin o Ether.

Che cos’è l’opera d’arte NFT?


Apri il petto
chiudi la scatola

In modo molto semplificato, un NFT può essere paragonato a un certificato che qualcuno ha ottenuto un token. Un token rappresenta un oggetto. Questo è simile alle banconote che rappresentano il valore scritto su di esse. Nel caso dell’arte NFT, il token rappresenta l’arte digitale.

NFT può essere posseduto come il disegno

Tim Weingärtner, docente presso la Lucerne University of Applied Sciences and Arts, ha familiarità con le NFT. Guardando la blockchain. Non fa differenza se acquisti un’immagine o un’icona che è un’immagine. Possesso significa che hai accesso a qualcosa.

Tuttavia, altri non dovrebbero avere accesso a questi oggetti. La proprietà delle NFT è protetta utilizzando una tecnologia paragonabile alle password. Solo quelli con la chiave di crittografia possono accedere.

Il commercio d’arte NFT come una miniera d’oro?

Gli NFT sono stati scambiati in alto nel mercato dell’arte per un po’ di tempo. L’artista digitale americano Beeple ha raccolto più di 60 milioni di dollari per una delle sue opere all’asta.

Questa prosperità è dovuta al desiderio di cose nuove e al fascino per la tecnologia. Anche Tim Weingärtner vede un altro lato. Crede che l’arte di NFT possa aiutare gli artisti a diventare più indipendenti nel mercato: “Gli artisti hanno l’opportunità di stabilire un rapporto diretto con i loro collezionisti”.

Le NFT non sono necessariamente vendute attraverso gallerie d’arte e mercanti d’arte che in precedenza avevano un ruolo centrale nel mercato dell’arte. Il trading di NFT apre nuovi orizzonti. Questo attrae anche attori da altre regioni.

I prodotti cinematografici incontrano gli NFT

Ad esempio dall’industria cinematografica. Quentin Tarantino ha recentemente preso in considerazione l’idea di mettere sul mercato dei pacchetti contenenti ulteriori informazioni digitali sul suo film “Pulp Fiction” come NFT. “Pulp Fiction” gli ha dato un successo internazionale nel 1994. Fino ad oggi, il film gode di uno status di culto con molti appassionati di cinema. Ma Tarantino ha stabilito il conto senza la società di produzione Miramax: hanno vietato al regista di vendere materiali cinematografici come NFT.

Leggenda:

John Travolta e Samuel L. Jackson, qui su “Pulp Fiction”, probabilmente non diventeranno icone digitali in questo momento.

Gruppo IMAGO / Everett

Tim Weingärtner è dell’opinione che non vi sia alcun problema specifico della NFT dietro questo. Al contrario, dice, “le NFT sono essenzialmente neutrali”. Una foto, un brano musicale, un film o anche una scarpa da ginnastica possono essere associati a un codice protetto. “NFT non si preoccupa di cosa c’è dietro”, afferma l’esperto di blockchain. “Le questioni legali sollevate qui sono completamente indipendenti dalle NFT”.

Ci sono esempi positivi anche dal mondo del cinema. Gli oggetti da collezione digitali sono stati sviluppati come NFT per l’attuale film di Bond “No Time To Die”. Si dice che la Disney abbia collaborato con la piattaforma cinematografica NFT Veve. Gli NFT potrebbero presto entrare a far parte del normale commercio delle grandi produzioni hollywoodiane.

Biglietti esclusivi per il cinema: acquistabili solo con NFT