Ottobre 23, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Come è cambiata Apple?

Il 5 ottobre ricorre l’anniversario della morte del co-fondatore di Apple. Come è cambiata l’azienda nell’era del suo successore, Tim Cook?

Archivio immagini: AP

Apple senza Steve Jobs era in realtà inimmaginabile. Ma dieci anni fa è successo l’inevitabile: il 5 ottobre 2011, il carismatico capo di Apple ha perso la sua lunga battaglia contro il cancro. Quando Jobs morì all’età di 56 anni, molti fan di Apple videro nero per il futuro dell’iPhone. Ma tutto è andato diversamente.

Sei settimane prima, il 24 agosto 2011, il capo di Apple aveva nominato il suo caro amico Tim Cook nuovo leader del gruppo. Questa decisione ha sbalordito molti osservatori. Cook si è affermato come esperto di logistica e produzione. Ma non ha rivelato il carisma con cui Jobs incantava regolarmente il pubblico.

Ellison ha detto:

“Steve Jobs è insostituibile”, ha detto Ellison, e si sbagliava.

Foto: sda

Larry Ellison, che era stato un caro amico del co-fondatore di Apple per molti anni, era uno degli scettici dell’epoca. Così pensava il capo del gigante del software Oracle Una mela Sarebbe condannato senza Steve Jobs.

In un’intervista televisiva, dipinse un parallelo con il 1985, quando il consiglio di amministrazione di Apple licenziò Steve Jobs dalla società. Nei dodici anni successivi, Apple era così esausta che l’azienda era sull’orlo della bancarotta nel 1997 e Jobs fu riportato come un salvatore. “Abbiamo visto Apple senza Steve Jobs. Abbiamo visto Apple con Steve Jobs. Ora vedremo Apple senza Steve Jobs”, ha detto Ellison. “Steve Jobs è insostituibile”.

Apple è diventata un’azienda da un trilione di dollari grazie all’iPhone

Ma dopo la morte di Jobs, le cose andarono diversamente da come Ellison aveva temuto. Apple vende più dispositivi e servizi che mai. Nell’agosto 2018, il produttore di iPhone è entrato nella storia finanziaria come la prima azienda statunitense a raggiungere una valutazione di un trilione di dollari in borsa. Solo due anni dopo erano due trilioni.

READ  Federer On Investment avverte di bancarotta per mancata consegna Covid

Oltre al boom del mercato azionario, secondo gli esperti, alla crescita ha contribuito in particolare l’alto livello di fidelizzazione della clientela. “Quando un nuovo utente inizia a utilizzare uno smartphone Apple, di solito si attacca allo smartphone Apple”, spiega Jeriel Ong, analista azionario di Deutsche Bank.

L’assemblea non è ancora finita. Da ottobre 2011, il prezzo delle azioni è passato da circa $ 13 a un massimo storico di meno di $ 150. Cook distribuisce regolarmente anche dividendi agli azionisti, cosa che Jobs ha sempre rifiutato.

La strategia di Tim Cook sta dando i suoi frutti

Cook è riuscito I phone Conquistare costantemente nuovi gruppi di acquirenti. Ha inoltre ampliato la gamma di dispositivi aggiuntivi come Apple Watch o AirPods e introdotto sul mercato servizi in abbonamento come iCloud e Apple TV+. È anche riuscito a far pagare prezzi più alti per i suoi prodotti, così che una gran parte dei profitti dell’intero settore ora va ad Apple.

Tim Cook non è ancora un grande presentatore sul palco. Tuttavia, ha ora identificato i propri dialetti che lo distinguono chiaramente dal suo predecessore. Un esempio è l’ambiente.

Steve Jobs ha avuto accese discussioni con i rappresentanti di Greenpeace nel 2008 quando gli ambientalisti gli hanno chiesto di smettere di usare i BFR nei prodotti Apple. In determinate condizioni, queste sostanze sono tossiche, difficili da degradare nell’ambiente e accumularsi negli organismi viventi.

Se Greenpeace elogia Apple…

Sotto la guida di Cook, Apple non solo si è astenuta dall’utilizzare controversi ritardanti di fiamma, ma ha anche evitato di utilizzare tutte le altre tossine ambientali nella produzione. Ha anche convertito l’azienda a energia completamente rinnovabile. Questo ambizioso progetto verrà ora esteso a tutta la filiera.

Questo cambiamento è stato registrato anche da Greenpeace. “Da quando Tim Cook ha rilevato Apple, ha reso la protezione ambientale una parte importante dell’identità dell’azienda”, ha affermato l’organizzazione nel 2017 quando ha pubblicato un rapporto sugli standard ambientali nei produttori di elettronica.

READ  Luk Tak e Stefan Hasplag si sono dimessi immediatamente

Apple ha dovuto ammettere solo la sua sconfitta della società di smartphone Fairphone nella valutazione “Greener Electronics” perché i dispositivi olandesi sono più facili da riparare.

Poi c’era la protezione dei dati…

Oltre alla questione ambientale, Apple sta anche cercando di fare di più sotto Cook protezione dati Per distinguersi dalla concorrenza. Lo scorso aprile, ad esempio, Apple ha cambiato il software dell’iPhone in un modo che i fornitori di servizi adorano Sito di social network Facebook Ora gli utenti devono richiedere l’autorizzazione quando le loro attività attraversano diversi app E vuoi monitorare i siti web. Jobs aveva già annunciato questo principio di protezione dei dati nel 2010 alla conferenza «D8», ma ha lasciato l’attuazione al suo successore.

Quando si tratta di proteggere la privacy, Cook è stato in grado di farsi un nome di fronte a un vasto pubblico già nel 2016. All’epoca, l’FBI ha chiesto ad Apple, il sistema operativo iPhone iOS Manipolato in modo che i pubblici ministeri possano cercare l’iPhone bloccato dell’attentatore dopo un attacco terroristico a San Bernardino. Cook ha rifiutato questa richiesta perché le funzioni di sicurezza dei prodotti non sarebbero state compromesse.

Anche Cook ha subito battute d’arresto nel caso. Ad esempio, Apple ha sospeso i piani per introdurre una funzione di scansione su iPhone per impedire il caricamento nel cloud di foto di abusi sui minori. In precedenza, c’era una protesta che Apple aveva preso la strada sbagliata nella lotta legittima contro la pornografia infantile.

“un’altra cosa”?

Tuttavia, il più grande svantaggio dell’era Cook è che il successore di Jobs non è ancora stato in grado di ideare un nuovo prodotto rivoluzionario. Il suo predecessore invocava quasi regolarmente la “One More Thing” che ha messo sottosopra interi settori: nel 1999 l’iMac, nel 2001 l’iPod e il servizio musicale iTunes, nel 2007 il rivoluzionario iPhone e nel 2010 IPAD.

READ  Conseguenze del crollo dell'Evergrande - Le banche svizzere sono nel profondo del pantano della Cina

Sotto il cuoco aggrovigliato Voci A nuovi prodotti rivoluzionari come l’auto Apple o gli occhiali per applicazioni di realtà aumentata, ma finora i fan di Apple hanno atteso invano.

In questo contesto, i critici di Cook indicano una citazione di Steve Jobs, scritta a grandi lettere sul muro della vecchia sede della Apple:

“Se fai una cosa e risulta essere molto buona, fai un’altra grande cosa e non pensarci troppo a lungo. Scopri cosa c’è dopo”.

Questo ci porta all’Apple Watch. È il prodotto di maggior successo dell’era post-Steve Jobs. Ora ci sono più di 100 milioni di copie in circolazione. Un numero pazzesco che farebbe esplodere di orgoglio qualsiasi altro leader aziendale, ma Apple ha ancora l’iPhone. Ne sono già stati venduti più di 2 miliardi.

Il giornalista di Bloomberg Mark Gorman, un esperto Apple certificato con ottimi collegamenti a Cupertino, afferma di aver sentito parlare dell’imminente partenza di Cook. Il capo di Apple vuole rimanere fedele all’azienda fino all’introduzione di un’altra grande categoria di prodotti.

Vedremo se sarà davvero così. È possibile che Cook, che come Jobs è diventato miliardario grazie ad Apple, ricordi anche un precedente consiglio del suo mecenate e vecchio amico:

“Non chiederti mai cosa farei in una situazione: fai ciò che è giusto”.

risorse

(dsc/sda/awp/dpa)

Tutto quello che devi sapere sul chip Apple M1

In che modo Apple ha fatto la storia?

1/25

In che modo Apple ha fatto la storia?

Cosa: ap / ap / marcio jose sanchez

Macbook Air (M1) pratico

Potrebbero interessarti anche: