Gennaio 24, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Classici PS2 e PS3 sulla nuova console? Il brevetto Sony dà speranza

Aggiornato il 14 gennaio 2022 alle 13:53

  • Un nuovo brevetto Sony è stato assegnato per la compatibilità con le versioni precedenti.
  • Dovrebbe consentire ai vecchi PlayStation Classics di giocare su PS5.
  • Secondo alcune indiscrezioni, Sony ha anche in programma di introdurre un nuovo abbonamento, paragonabile al successo dell’Xbox Game Pass di Microsoft.

Puoi trovare altre notizie sui giochi qui

Un nuovo brevetto di Mark Cerny, capo sviluppatore di Playstation, riscalda le voci: in “Compatibilità con le versioni precedenti attraverso l’uso di un orologio spoofing e un controllo preciso della frequenza del grano”, spiega come aggiornare le app legacy regolando la frequenza di clock (ad esempio un processore) i dispositivi possono essere fatti funzionare.

Niente di innovativo, ma il termine “compatibilità con le versioni precedenti” – in tedesco: compatibilità con le versioni precedenti – i fan di PlayStation si stanno drizzando le orecchie. PlayStation5 può riprodurre titoli PS4. I giochi delle vecchie generazioni di console non possono essere utilizzati senza ulteriori indugi a causa di strutture di sistema completamente diverse.

Se Sony ora può far funzionare i classici PS3, PS2 e PSOne su PS5 senza troppi sforzi, non dovrebbe essere così interessante per la nostalgia.

Puoi anche recuperare il ritardo con la concorrenza Xbox, dove la compatibilità con le versioni precedenti è stata un importante punto di forza sin dall’inizio.

Sony ha in programma di clonare Xbox Game Pass con “Project Spartacus”?

Inoltre, il brevetto presentato solleva indiscrezioni sul “Progetto Spartacus”. Dovrebbe essere un abbonamento a un gioco, paragonabile all’Xbox Game Pass di Microsoft.

Il servizio Xbox e PC, che costa circa 13 euro al mese, conta già più di 200 titoli, e ora consente a più di 30 milioni di abbonati di scaricare nuove versioni anche il primo giorno senza alcun costo aggiuntivo ed è considerato tale Microsoft La più grande risorsa nella battaglia delle console.

READ  Il primo tablet confermato da Geekbench

Secondo le indiscrezioni, Sony prevede di annunciare un abbonamento al gioco nella primavera del 2022. Si unirà alle offerte attuali:

  • Stazione di gioco Per giocare online è richiesto Plus (circa 9 euro al mese). Inoltre, ci sono sempre giochi gratuiti (precedenti) da scaricare.
  • PlayStation Now (circa 10 euro al mese) è invece un servizio di streaming che consente l’utilizzo di vecchi titoli PS. È necessaria una connessione Internet veloce.

Sarebbe opportuno espandere i servizi e raggrupparli in un pacchetto di abbonamento all-inclusive, come ha già fatto Microsoft con Xbox Game Pass Ultimate.
© 1 & 1 Posta e media / teleschau