Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Casey Stoner: “Alcune persone hanno troppe opinioni” / MotoGP

Dopo un’assenza di tre anni, Casey Stoner ha visitato il circuito del Gran Premio di Portimão. Il due volte iridato MotoGP non è stato avaro di elogi e ha rivelato la sua voglia di provare ancora.

Casey Stoner ha annunciato il suo ritiro dal Campionato del Mondo MotoGP nel 2012. Da allora molto è cambiato sia dal punto di vista della guida che dal punto di vista tecnico. Quindi il 36enne è riluttante a fare paragoni tra il suo tempo e le condizioni della giornata: “Non paragono quello che avrei fatto diversamente con i ragazzi là fuori. Potrei avere un’opinione diversa sulla scelta della linea, scelta della gomma, o setup. Ma è impossibile sedersi sul divano e giudicare. su di lei”.

Il due volte Campione del Mondo MotoGP ha aggiunto: “È un lavoro duro perfezionare queste moto, soprattutto quando altri 20 piloti vogliono percorrere lo stesso tratto. Non è un compito facile e penso che alcune delle persone davanti agli schermi abbiano troppe opinioni a riguardo. Non sei né sul sito né sai come tutte le persone coinvolte stanno facendo del loro meglio. Rispetto sempre tutti i conducenti, indipendentemente dal fatto che stiano prendendo una decisione buona o cattiva. “

Durante i suoi giorni di gioco, Stoner è stato campione del mondo sia in Ducati (2007) che in Honda (2011). Alla domanda su quale moto vorrebbe provare di nuovo, l’australiano ha avuto una risposta sorprendente: “La sfida più grande nella mia carriera è sempre stata una Yamaha. Non importa quale moto ho guidato, la Yamaha era il costruttore da battere. Sarebbe interessante per me. Fammi sapere dove sono le differenze tra quello che hai visto da una Yamaha in pista e come ci si sente quando la guidi tu stesso”.

READ  Simon Ballack: Prima dichiarazione dopo la morte del figlio di Emilio (18)

Stato del campionato piloti dopo 17 delle 18 gare:
1. Quartararo, 267 Punkte (Weltmeister). 2. Bagnaia 227. 3. Mir 195. 4. Miller 165. 5. Zarco 163. 6. Marc Márquez 142. 7. Binder 142. 8. Aleix Espargaró 113. 9. Viñales 106. 10. Pol Espargaró 100. 11. Reigns 99. 12. Bastianini 94. 13. Oliveira 92. 14. Martin 91. 15. Nakagami 76. 16. Alex Marquez 67. 17. Morbidelli 42. 18. Marini 41. 19. Likuna 38. 20. Rossi 38. 21 Petrucci 37. 22. Pradel 14. 23. Pirro 12. 24. Dovizioso 8. 25. Pedrosa 6. 26. Savadore 4. 27. Rabat 1.

Campionato Creatori:
1 Ducati, 332 punti (campione del mondo). Seconda Yamaha 298 Suzuki 227 Terza Honda 211 5 KTM 196 6 aprile 114.

Team-WM:
1. Ducati Lenovo, 392 Punkte. 2. Monster Energy Yamaha 364. 3. Suzuki Ecstar 294. 4. Pramac Racing 258. 5. Repsol Honda 250. 6. Red Bull KTM Factory Racing 234. 7. LCR Honda 143.8. 8. Esponsorama Racing 135. 9. Aprilia Racing Gresini Team 128. 10. Petronas Yamaha SRT 86. 11. Tech3 KTM Factory Racing 75.