Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Attrice 81enne – La sorellina di Winito: Marie Versini è morta – Cultura

Contenuti

Divenne nota come la sorellina di Winito: l’attrice francese Marie Versini morì all’età di 81 anni.

Nel 1963 – all’età di 23 anni – Marie Versini ha interpretato la figlia del presidente Nscho-tschi nel primo film di Winnetou al fianco di Lex Barker e Pierre Brice ed è diventata una delle preferite dal pubblico. L’attrice francese è stata parte integrante del successo sensazionale dei film di Karl May.

Si è spenta lunedì a Guingamp (Francia) all’età di 81 anni. sul tuo Home page ufficiale L’attrice manda un saluto finale: “Ringrazia tutti i suoi fan per la loro amicizia e lealtà”.

Leggenda:

Versini durante una visita all’Europapark nel 2011

Imago / Mavericks

piano alto

L’attrice è nata a Parigi nel 1940. All’età di diciassette anni è diventata la più giovane membro della National Comédie-Francaise e nel 1948 ha ottenuto il suo primo ruolo cinematografico nel film francese “Zwei Cities”.

Nel 1962, il regista Rolf Thiele ha portato la giovane francese in Germania per “Il letto a baldacchino nero, bianco e rosso” e ha lavorato in diverse produzioni televisive fino agli anni ’80, tra cui diversi film di Karl May come “The Shut” o “Across”. il deserto del Kurdistan” ».

Inseparabili dal loro ruolo

Più tardi, l’attrice è stata vista principalmente sulla TV francese. Nel 2016 ha avuto un ruolo da ospite nella versione tedesca di “Winnetou”. Versini è sempre stato associato a Cincho-Teschi. La sua autobiografia la descrisse “Ero la sorella di Winito”.

Con il suo ruolo più famoso, Versini era un’amante adolescente e un personaggio che ha segnato le giovani donne. Michael Petzel, capo dell’archivio Karl May a Göttingen, che un tempo era l’agenzia di stampa dpa, ha affermato che per anni è stata “la stella n. 1 di Bravo”.

Mario Adorf sentiva quanto amasse Nchu Chi. L’attrice ha interpretato il suo assassino Santer. “Più e più volte incontro persone che dicono: non ti ho perdonato per molti anni che hai sparato a Nscho-chi. Disse l’attore in un’intervista di qualche anno fa.

È probabile che il nome Marie Versini rimarrà per sempre inseparabile dalla serie di film di Carl May.

READ  Squadre come Die Ärzte, Die Toten Hosen e Donots iniziano la chiamata alle vaccinazioni