Ottobre 25, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Annuncio ‘Ghost Recon Frontline’: Ubisoft dichiara guerra a ‘Warzone’

Aggiornato il 6 ottobre 2021 alle 15:52.

  • Dal prezzo intero al titolo “Free 2 Play”: Ubisoft apre nuovi orizzonti con “Ghost Recon: Frontline”.
  • Il ramo libero della popolare serie di bombardieri tattici dovrebbe competere con “CoD: Warzone” di Activision.
  • Con più di 100 giocatori in ogni partita e una prospettiva in prima persona, le carte vengono riorganizzate.

Puoi trovare altre notizie sui giochi qui

L’autore di bestseller Tom Clancy è morto nel 2013, ma Ubisoft sta mantenendo viva la sua eredità. La serie “Ghost Recon”, conosciuta come uno sparatutto tattico a prezzo pieno, sta ottenendo – giusto in tempo per celebrare il suo 20° anniversario – un ramo nella divisione “Free 2 Play”, titoli Battle Royale di successo come “Call of Duty: War Zona” deve dichiarare guerra. .

“Ghost Recon Frontline” è il primo titolo della serie ad essere giocato da una prospettiva in prima persona. Inoltre, il numero di giocatori per partita è insolitamente alto: fino a 102 soldati dilettanti possono lanciarsi in battaglia contemporaneamente.

Il gioco multiplayer online “Free 2 Play” funziona a modo suo

In un’idea chiave, “Ghost Recon Frontline” differisce dal suo rivale “CoD: Warzone”: poiché “Warzone” di Activision si contrae sempre di più nel corso del gioco per costringere i pochi giocatori rimasti ad agire, il gioco PvP di Ubisoft porta prima insieme -person sparatutto tra la modalità di gioco base “Spedizione”, per così dire, l’area oscura di “The Division” con la “modalità denaro saccheggiato” da “CoD: Warzone”.

Mezzi: i giocatori sono divisi in squadre di tre, che raccolgono dati di ricognizione e prove di un disastro ambientale sulla grande mappa e li consegnano a un elicottero.

READ  Squadra Aerosoft per la gamescom 2021: Tramsim Monaco

Il punto cruciale è la consegna dei reperti sull’elicottero, perché qui è particolarmente facile attaccare le squadre e il rischio è alto che la tua preda venga sfruttata da una squadra rivale. Se si considera che possono esserci più di 100 giocatori contemporaneamente, la vittoria non è certa.

Ghost Recon: Fronltine: solo il lavoro di squadra porta al successo

Non è un caso che i giocatori non siano in viaggio da soli come combattenti, ma in squadre di tre: Ubisoft vuole assicurarsi che “Ghost Recon: Frontline” rimanga fedele all’essenza del marchio e che solo il lavoro di squadra tattico porti al successo.

Al fine di formare una squadra equilibrata, è consigliabile combinare opportunamente i tipi di soldati detti “appaltatori”. Perché portano con sé le loro abilità e la loro attrezzatura. Finora sono stati confermati: attacco (caccia d’assalto), supporto (specialisti di copertura) e scout (scout).

Ogni contraente è dotato di un’abilità attiva, tre abilità passive e due strumenti tattici. Man mano che acquisisci esperienza, puoi sbloccare strumenti aggiuntivi e appaltatori come ricompensa.

È anche possibile passare da un contraente diverso all’altro nel bel mezzo di una partita. Di importanza strategica è anche la cosiddetta funzione di fortificazione, con la quale è possibile rafforzare la difesa – ad esempio inviando saluti “Fortnite” – coperture di edifici e torri da cecchino.

Un’altra modalità di “prima linea” è chiamata “controllo”. Ci sono solo due squadre di nove giocatori in ogni regione per raggiungere la supremazia. Altri percorsi sono in programma.

Ubisoft presenta l’originale “Ghost Recon”

Ghost Recon: Frontline dovrebbe fornire motivazione per anni con aggiornamenti stagionali. Inoltre, la mappa stessa deve cambiare più e più volte. Il gioco uscirà per PS4/5, Xbox Series X/S e One e PC.

READ  Konami presenta la storia e il primo aggiornamento

Quando non è ancora esattamente deciso, ma i giocatori PC possono già registrarsi per la closed beta di sette giorni. Questo inizia il 14 ottobre. Traccia le fasi del test della console. Alla fine del gioco dovrebbero essere possibili battaglie multiplayer tra diverse generazioni e sistemi.

Se desideri ridurre i tempi di attesa di “Frontline”, puoi attualmente proteggere gratuitamente l’originale “Ghost Recon”. Ubisoft lo offre gratuitamente ai giocatori in occasione del 20° compleanno della serie. Sono disponibili gratuitamente anche gli ultimi pacchetti DLC “The Fallen Ghosts” per “Ghost Recon Wildlands” (2017) e “Deep State Adventure” per “Ghost Recon Breakpoint” (2019).

Il contenuto gratuito sarà disponibile per il download su Ubisoft Connect fino all’11 ottobre. Dal 2 novembre ci saranno anche skin gratuite per i vecchi titoli.
© 1 & 1 Posta e media / teleschau

Tazerbuild: © Ubisoft