Ottobre 16, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Accuse contro la società di intelligenza artificiale DeepMind: violazione della privacy dei pazienti britannici

Una causa è stata avviata contro la società di intelligenza artificiale DeepMind nel Regno Unito. Nel 2015, la sussidiaria di Google DeepMind ha avuto accesso ai dati medici di 1,6 milioni di pazienti nel sistema sanitario del Regno Unito. Ora uno studio legale deve spiegare per conto del paziente come questi dati sensibili possono essere utilizzati in futuro senza violare i diritti del paziente.

L’affermazione nel caso dei dati forniti nel 2015 è che i pazienti non erano adeguatamente informati dell’operazione. Lo studio legale in attività, Mishcon de Reya, è conosciuto come uno dei principali studi legali del Regno Unito. BBC citata online Andrew Prismal, il procuratore generale responsabile del caso: “L’ultima cosa che ti aspetteresti (come paziente) è che le tue cartelle cliniche personali finiscano nelle mani di una delle più grandi aziende tecnologiche del mondo”. Commentando il caso, Ben Larson, partner di Mishcon de Reya, ha dichiarato: “Questa importante causa ha lo scopo di aiutare a risolvere questioni fondamentali relative al trattamento dei dati personali sensibili e dei dati di gruppi speciali”.

DeepMind Technologies è stata fondata nel 2010 da tre scienziati. Nel 2014 la società americana Google ha acquisito la start-up britannica; Da allora, la società di intelligenza artificiale è stata chiamata “Google DeepMind”. Le operazioni di intelligenza artificiale dell’azienda hanno continuato a conquistare i titoli dei giornali: nel 2016, il ricercatore di DeepMind David Silver ha introdotto AlphaGo, un programma che ha padroneggiato l’impegnativo gioco da tavolo di livello Grandmaster Go. Alla fine di settembre, DeepMind ha riportato miglioramenti nelle sue previsioni di pioggia a breve termine.

READ  Dove si sviluppa il virus?

Nell’ambito di una collaborazione con il Servizio sanitario nazionale britannico (NHS), DeepMind ha ottenuto l’accesso ai dati dei pazienti di tre ospedali di Londra. L’obiettivo della collaborazione dovrebbe essere quello di ridurre i costi delle cure mediche attraverso l’analisi automatizzata e la previsione delle malattie prima di prima.

Come primo risultato, DeepMind 2019 ha fornito un metodo per prevedere l’imminente insufficienza renale con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. L’insufficienza renale acuta è una complicanza comune nei pazienti ospedalizzati. Ricercatori DeepMind pubblicati sulla rivista temperamento natura Uno strumento predittivo automatizzato che dovrebbe rilevare tali problemi 48 ore prima rispetto ai metodi tradizionali.

Nel 2017, la collaborazione di DeepMind con il NHS è stata presa di mira dalla British Information Commission (ICO). La più alta autorità nazionale per la protezione dei dati ha lamentato che gli ospedali in questione non hanno fornito ai loro pazienti informazioni sufficienti su come i loro dati sono stati gestiti nell’ambito della cooperazione.

All’epoca, quando la principale sostenitrice della privacy britannica, Elizabeth Denham, è stata accusata di non fare abbastanza per proteggere la privacy dei pazienti, DeepMind ha risposto affermando che la collaborazione del SSN era focalizzata sullo sviluppo di strumenti medici e non sulle esigenze dei pazienti, riferisce la BBC online.


(bi)

alla home page