Ottobre 23, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

A lungo termine, l’energia solare costa solo un terzo dell’elettricità dalla rete

Il fotovoltaico consente di utilizzare l’energia sostenibile e allo stesso tempo di risparmiare denaro. Benjamin Merle, capo tecnico della società di energia solare Enpal, rivela cosa cercare.

Enpal propone un modello a noleggio per impianti ad energia solare. L’installazione, la manutenzione, la riparazione e l’assicurazione sono eseguite dall’azienda, il cliente paga l’affitto e utilizza la propria energia elettrica. Vantaggio: il cliente non deve investire denaro. Ma all’inizio non guadagna quasi nulla, dopo 20 anni ha rilevato l’impianto per 1 euro, e poi usa la propria elettricità senza investire. Abbiamo parlato con Benjamin Merle, Chief Product Officer indulgenza, sulle possibilità dell’odierna tecnologia solare, non solo per il modello a noleggio.

Sig. Merle, in Enpal non realizzi i tuoi componenti, ma fornisci ai tuoi clienti sistemi di energia solare. Quali sono le differenze di qualità nel mercato? Quali sono le caratteristiche di qualità importanti?

Nel caso dei pannelli, la cosa principale è la densità energetica, che può essere specificata in watt per metro quadrato o in watt per pannello. Inoltre, la longevità è fondamentale: 25-30 anni sono realistici. Questa lunga durata deve essere assicurata dal produttore con una garanzia di produzione di 20-25 anni per proteggerla dal deterioramento dei pannelli.

In altre parole, un forte calo delle prestazioni dei pannelli.

Sì, più lunga è la garanzia sull’output, meglio è. È anche importante avere sul mercato un potenziatore fotovoltaico conveniente che garantisca la produzione continua di elettricità in caso di ombra parziale. Con i riflettori è importante che le dimensioni siano perfettamente allineate con l’impianto e l’allineamento sfruttando al massimo anche con luce diffusa. L’inverter dovrebbe essere fornito con una garanzia del produttore illimitata di 10 anni. Con il nostro modello di leasing garantiamo ai nostri clienti 20 anni di costi di sostituzione. In linea di principio, lavoriamo solo con produttori Tier 1, ovvero produttori diretti di sistemi, per garantire tutto questo. In definitiva, la sostenibilità è importante. Ciò riguarda principalmente la capacità di integrare batterie, stazioni di ricarica o altri sistemi e renderli utilizzabili congiuntamente.

Dovresti scegliere un sistema aperto che può essere espanso con moduli. Il livello 1 è chiamato il livello superiore, cioè direttamente dal produttore. Come cliente privato, non posso acquistare lì. Da quali paesi provengono le singole unità?

Quando si tratta di moduli solari, collaboriamo con Longi in Cina, il più grande produttore di fotovoltaico al mondo. Per gli inverter, avevamo dispositivi di ABB. Nel frattempo, siamo passati a Huawei perché abbiamo creato la nostra divisione acquisti in Cina. Anche i dispositivi di accumulo di energia provengono da Huawei. Questi sono prodotti di alta qualità ad un prezzo ragionevole, e quindi sono i migliori per i nostri clienti.

Continuo a vedere annunci di impianti fotovoltaici su Facebook e su Internet, la maggior parte dei quali proclama presunti miracoli in tono alto. Come consumatore, sei in perdita perché non sai cosa c’è dietro. Come si diventa intelligenti?

Ci sono molti presunti blog di esperti e consulenti su Internet, che sfortunatamente possono sollevare più domande con dati e informazioni obsoleti. Pertanto, è meglio informarsi direttamente dal provider. La maggior parte dei loro siti web mostra già alcune informazioni. Molte aziende come noi a indulgenza Offri consulenze e pianificazione non vincolanti, dove puoi avere risposta a tutte le tue domande in una telefonata personale.

Abbiamo assistito a un forte calo dei prezzi delle celle fotovoltaiche. Di che dimensioni stiamo parlando?

Secondo Fraunhofer ISE, i costi per i sistemi fotovoltaici in Germania sono diminuiti di circa il 75% dal 2006. Quindi oggi abbiamo un quarto dei prezzi del 2006. Quindi, il tuo sistema solare è l’energia da condividere oggi: energia pulita ed economica da parte di tutti, per tutti!

Quindi i sistemi oggi sono molto più economici. È saggio ora risparmiare denaro e acquistare un sistema più piccolo ed economico o è meglio investire in più capacità a fronte di prezzi più bassi?

Di solito ha senso investire in più capacità. Gli stessi pannelli che prima producevano 100 watt ora producono 400 watt. Devi anche pensare ai costi di assemblaggio. L’installazione di un quarto di pannello è solitamente antieconomica solo perché oggi è più efficiente: una volta che l’artigiano è in cantiere, di solito è vantaggioso costruire l’intero tetto. E se guardi al futuro, lo sai: tra qualche anno probabilmente avrai un’auto elettrica e una pompa di calore. Pertanto, è meglio per lui generare da solo molta elettricità pulita sul tetto della sua casa.

Benjamin Merle è il chief product officer della società di energia solare Enpal.  Ha conseguito un master in Environmental Change and Management presso l'Università di Oxford e, prima di entrare in Enpal, ha trascorso diversi anni in Aurora Energy Research.

Benjamin Merle è il chief product officer della società di energia solare Enpal. Ha conseguito un master in Environmental Change and Management presso l’Università di Oxford e, prima di entrare in Enpal, ha trascorso diversi anni in Aurora Energy Research.

© Enpal / PR

A causa delle normative, ora è più redditizio utilizzare l’elettricità generata dall’utente piuttosto che immettere elettricità nella rete. Hai bisogno di una batteria per questo, ma è anche più economica.

Con il veicolo elettrico in particolare, il sistema di stoccaggio può aiutare a raggiungere l’autosufficienza da un tipico 30-40 percento fino a 60-80 percento. Nel caso favorevole dell’80 percento, utilizzerai quasi esclusivamente la tua elettricità. Ciò si traduce nell’indipendenza dei clienti e nella salvaguardia dell’ambiente, risparmiando sui costi dell’elettricità. A seconda del sistema, si consiglia di stoccare tra 5 e 10 kWh.

Un dispositivo di accumulo di energia da 10 kWh può fornire 1000 watt ininterrottamente per dieci ore. Qualcosa del genere oggi costa circa 6000 euro. L’elettricità è verde, ambientale e sostenibile. Ma la domanda rimane, quanto costa davvero questa elettricità? Puoi rispondere solo approssimativamente. Ma se superi i pollici: quanto costa un kilowattora del tuo sistema con lo storage?

Il costo dell’elettricità dal tuo impianto fotovoltaico è di circa 10-15 centesimi per kilowattora, a seconda della configurazione, rispetto al prezzo dell’elettricità di oggi di 30 centesimi.

Quindi stiamo parlando di metà o un terzo del prezzo attuale dell’elettricità. Questo continuerà ad aumentare nei prossimi 20 anni. Nel 2010 era di circa 23 centesimi, oggi supera i 30 centesimi. Se ricarichi un’auto elettrica in una stazione di ricarica pubblica, vale la pena pagare fino a 80 centesimi per kWh.

Bene, il prezzo calcolato per il tuo sistema non aumenterà, ma il prezzo dell’elettricità di rete diventerà più costoso. Stiamo parlando di 30 anni, forse 35 anni. Quindi le forbici continuano ad aprirsi più largamente. Non esageri quando dici: a lungo termine, l’elettricità delle tue celle fotovoltaiche costerà un terzo dell’elettricità dalla rete. Per i valori esatti, ovviamente, è necessario calcolare un progetto specifico. Un impianto fotovoltaico è sempre utile se il cliente può utilizzare l’elettricità in casa. Oltre ai soliti consumatori di casa, ci sono anche auto elettriche e pompe di calore. E come ho detto, la differenza di prezzo tra il proprio solare e quello di una stazione di ricarica pubblica è enorme. Chi acquista un’auto elettronica deve avere un proprio impianto fotovoltaico.

READ  Il rischio di infezione anche nell'uomo - la pratica della guarigione