Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

22 milioni di bambini non hanno ricevuto una vaccinazione di base contro il morbillo nel 2020

Corona 2020 ha aumentato drasticamente il rischio di una devastante epidemia di morbillo.

E’ quanto emerge da un’analisi dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e dell’Autorità sanitaria degli Stati Uniti (Cdc). L’Organizzazione mondiale della sanità e il CDC hanno dichiarato mercoledì che 22 milioni di bambini preoccupati non hanno ricevuto una vaccinazione iniziale contro il morbillo l’anno scorso, tre milioni in più rispetto all’anno precedente. Questo è stato il più grande aumento in due decenni.

Nel 2020, solo il 70% dei bambini ha ricevuto la seconda dose necessaria per una protezione completa dalla vaccinazione. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 95% delle persone in tutto il mondo deve essere completamente vaccinato per prevenire completamente le epidemie.

selezionato per te

Lo sviluppo è riconducibile alle restrizioni all’uscita legate al corona in molti paesi nonché al fatto che in molti luoghi l’epidemia ha coinvolto completamente gli operatori sanitari e alcune precauzioni hanno dovuto essere trascurate. Il numero di casi segnalati è diminuito drasticamente, ma l’Organizzazione mondiale della sanità e il CDC presumono che i numeri non siano stati raccolti o sufficientemente raccolti in molti luoghi. Le campagne di vaccinazione pianificate in 23 paesi avrebbero dovuto essere rinviate.

Il morbillo è una malattia virale altamente contagiosa che si diffonde attraverso le goccioline, ad esempio quando si tossisce o si starnutisce. È associato a febbre, sintomi esplicativi ed eruzioni cutanee. Possibili complicazioni sono infezioni dell’orecchio medio, polmonite o encefalite, che possono portare alla morte. Il morbillo provoca una temporanea diminuzione dell’immunità, che aumenta la suscettibilità ad altre infezioni.