Ottobre 23, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

1: 2 – Crolla la serie dei record italiani!

La striscia di 37 vittorie consecutive degli italiani nella semifinale di Nations League contro la Spagna è terminata! Gli iberici hanno vinto 2-1 e si sono qualificati per la finale.

La Spagna completa la serie di record mondiali dell’Italia e avanza alle finali della Lega delle Nazioni. I campioni d’Europa hanno dovuto subire una sconfitta 1:2 (0:2) contro gli iberici a Milano mercoledì e sono scesi in campo imbattuti dopo 37 partite. Ferran Torres (17esimo, 45esimo + 2) ha segnato entrambi i gol per gli spagnoli, mentre solo Lorenzo Pellegrini (83esimo) è stato in grado di tagliarlo. L’Italia ha agito dopo oltre la metà dei giallorossi per Leonardo Bonucci (42esimo).

+++ Ecco tutti i dettagli sulla competizione in Sport 24 Live Ticker +++

La “Rose” del capitano Luis Enrique affronterà i campioni del mondo della Francia dal Belgio nella finale di Milano di domenica (20:45). La seconda semifinale si svolgerà giovedì (ore 20.45 / diretta ORF 1) a Torino. Si è giocato anche il terzo posto. Vincitori Portogallo, Cristiano Ronaldo e co. Hanno vinto la prima edizione della Nations League 2019 in finale contro l’Olanda.

Fischio contro l’eroe dell’EM Donnarumma

Undici uomini di Roberto Mancini vengono squalificati dalla Spagna nella nuova edizione delle semifinali dell’EM. Gli ospiti hanno giocato come al solito il loro gioco di possesso palla, ma hanno cercato attivamente la fine. Il poeta faceva parte della macchina dei passaporti iberici. A 17 anni e 62 giorni, il centrocampista dell’FC Barcelona è diventato il giocatore più giovane a indossare la maglia della squadra spagnola.

La serata è stata molto piacevole per Gianluigi Donnarumma. Il portiere italiano fischiava senza pietà ad ogni azione del pubblico, e odia ancora essere trasferito gratuitamente dal Milan al Paris Saint-Germain. Il capitano Giorgio Ciellini si è seduto in panchina solo con i padroni di casa, l’Italia ha iniziato con uno swing: il forte Federico Cesa ha costretto Simon in porta spagnola al 5′.

Sega Ponosi giallo-rosso

Non ci sono veri marcatori da nessuna delle due parti. In assenza di Ciro Immobile o Alvaro Morata, non c’è un solo giocatore della squadra che ha segnato più di dieci gol di squadra. Tuttavia, il capocannoniere della Spagna sa come gioire: Ferran Torres ha dato alla sua squadra un vantaggio di due gol. Il 21enne attaccante del Manchester City ha usato per la prima volta il cross perfetto di Michael Wirezbal Wally, e quando è stato fermato 2-0 nel primo tempo il compagno d’attacco è stato di nuovo il produttore.

Dieci di loro erano già in Italia. Bonucci ha visto il colore giallo-rosso dopo aver catturato Sergio Busquets in un combattimento aereo con il gomito. L’avvocato difensore della Juventus era stato precedentemente ammonito dall’arbitro russo Sergei Krashev per le critiche. L’esenzione ha rallentato gli sforzi degli italiani, che in precedenza avevano perso il risarcimento. Simon ha bloccato un tiro di Federico Bernardecci alla traversa (34.), e Lorenzo Einstein è passato a casa da un’ottima posizione un minuto dopo.

L’Italia vince con la fusione dopo il contropiede

Dopo l’intervallo Mancini porta in campo Siellini per mettere in sicurezza. Torres ha lasciato il campo poco dopo, accompagnato da un’altra giovane stella, Jeremy Pino (18) del Villarreal. Gli spagnoli, molto sicuri di palla come al solito, non sono davvero in pericolo. Cisa colpisce il palo esterno un’ora dopo, ma è in fuorigioco durante la sua azione. L’estero, invece, si è portato in vantaggio (63°) e Marcos Alonso (78°) ha sprecato buone occasioni 3-0.

Grazie al pass falso spagnolo, è di nuovo emozionante. Dopo il calcio d’angolo iberico, Sisa approfitta di un brutto giro di palla e mette a terra un sostituto Pellegrini. Ma nient’altro è possibile per l’Italia.

READ  L'Italia ferma Eurocity FFS al confine: la Svizzera interviene